giovedì 2 settembre 2010

I soliti noti

Mario Monicelli

8 commenti:

  1. Per curiosità...
    Hai mai ritratto personaggi immaginari?
    Che ne so io Anna Karenina... o Woland de il Maestro e Margherita... o Mimì della Boheme... (per farti esempi) così come tu immagini che siano...
    Si, lo so... faccio sempre domande del cazzo :D

    RispondiElimina
  2. Questo qui è uno che io ho sempre considerato un "grande"...ma sempre sempre.Lo so che si può dire:"bello sforzo, è un grande!" però a me prima non piacevano in tanti che ho poi con gli anni (sic) rivalutato...lui no,lui è stato sempre in hit parade..per me.Grazie Gary.(aspetta qualche giorno ancora..)

    RispondiElimina
  3. "e come finisce questo film, maestro?"

    "e, come finisce non lo so, non lo so, ma io spero che finisca in una specie di.. in quello che in italia non c'è mai stato: una bella botta, una bella rivoluzione, che non c'è mai stata in Italia. C'è stata in inghilterra, in Francia, c'è stata in Russia, in germania, dappertutto meno che in italia. Ci vuole qualcosa che riscatti veramente questo popolo che è stato sottoposto, che è trecent'anni che è schiavo di tutti, e quindi se vuole riscattarsi, il riscatto non è una cosa semplice, è doloroso, esige anche dei sacrifici, se no vada alla malora, che è come sta andando ormai da tre generazioni"

    http://www.youtube.com/watch?v=tIUwzqYvfp8

    RispondiElimina
  4. dalle mie parti passa spesso...e non ha quello sguardo così spento anzi. ;)

    RispondiElimina
  5. stressa: gerontofila!
    dautre: bella domanda invece; per disegnare delle facce senza copiarle ci vuole una capacità che io non ho, per poi renderle aderenti ad un personaggio letterario ci vuole ancora dell'altro che io non so manco dove sta di casa, anche se devo dire che il tuo input mi stimola a provare a pormi il problema
    mg: beh monicelli è sempre stato un maestro dai, non è stato necessario sdoganarlo
    senza: avevo visto quell'intervista da santoro, a volte mi dico che mi piacerebbe arrivare a quell'età con quel piglio e quelle lucidità, altre volte penso che forse è meglio l'oblio del rimbambimento che mi si profila
    amnseiac: ma quale occhio spento, il suo è vivissimo altrochè, che io poi non sia riuscito a renderlo, questo è probabile. Da quali parti passa scusa?

    RispondiElimina
  6. A Roma ogni tanto mi capita di incontrarlo zona Rione Monti, sempre più di rado...ormai ha una certa età. Tra l'altro ha una figlia molto simpatica, Rosa che studia a Bologna...dalle tue parti?

    RispondiElimina
  7. no, io sto nel Far (north) West, al massimo incontro quel nano di piero chiambretti

    RispondiElimina